Martedì, 28 Febbraio 2017 05:43

ABC INTERVIEW R&D STARBOARD ! EXCLUSIVE ISSUE Featured

Written by
Rate this item
(0 votes)

ABC: Benvenuto Remì sulle nostre pagine virtuali! E' sempre un piacere ospitarti!..parto subito con la prima domanda se sei d'accordo....Dopo tanti anni di tavole molto apprezzate dagli amatori , dai professionisti e dai tester di tutto il mondo, tornate a vincere il campionato Pwa slalom e con un italiano (Matteo Iachino ndr) in your onest opinion è solo il segno che avete finalmente scelto il rider giusto o che nel 2016 avevate anche le tavole migliori in circolazione ?
Rèmi Vila:  Ciao Ragazzi il piacere è mio... In verità ti svelo che è già da quando Matteo (Iachino ndr) era in F2 che mi ero accorto del suo enorme potenziale, solo che quando all'epoca ci chiese di poter entrar a far parte del nostro Team internazionale non eravamo in grado di accogliere la sua richiesta essendo già al completo. La sua entrata nel nostro team ha invece coinciso con un evento, purtroppo, tragico accaduto ad uno dei nostri migliori rider ed amici (Alberto Menegatti ndr), solo in quel momento quando Matteo ci richiese di sponsorizzarlo potemmo accettare la sua richiesta essendo il momento giusto per noi e per lui che oltre ad essere un grande amico di Alberto era diventato ben più di un rider "promettente", ma un serio candidato per il titolo mondiale.
Dopo il successo di Bjorn (Dunkerback ndr) nel 2011 eravamo, infatti, sempre finiti molto vicini alla vittoria finale sia con lo stesso Bjorn,  che con Alberto e Cyril, dal 2012 al 2014, che avevano terminato la stagione come Vice Campioni PWA .
Matteo però è riuscito a realizzare l'impresa grazie alla sua determinazione e quest'anno sembra ancor più affamato di confermarsi al vertice!

 

 

ABC: Pensi che Antoine Albeau nel 2018 partirà come sempre per favorito o il successo di Iachino sia l’inizio di un nuova serie di successi, come è successo per Antoine e Bjorn?
RV: Non penso che Antoine sarà il vero o unico favorito quest'anno, ci sono molti rider come Matteo, Pierre Mortefon, Julien Quentel, Ross Williams, Pascal Toselli, Taty Frans, Gonzalo e Cyril Moussilmani che stanno spingendo molto forte per giocarsi la vittoria finale. Tu sai come può esser difficile individuare un vero e proprio favorito con tutte le cose che durante una stagione possono capitare, ma sicuramente non posso augurargli di vincere ;)... Lo vedo invece favorito nelle nuove competizioni Foil che prenderanno il via questa stagione, competizioni in cui il nostro team sarà rappresentato da Gonzalo Costa Hoevel.

 

 

 

 

ABC: Matteo è equipaggiato con le Point7, Cyril con le Severne e Taty con le Gaastra o (GA Sails)… tutti rig diversi, abbastanza differenti nel feeling, ciò rende più difficile i test delle tavole slalom? Non sarebbe meglio ricevere feed da rider che gareggiano ed usano con la stesso rig?
RV: Secondo me, in verità, sarebbe peggio il contrario, è una grande chance quella di poter testare e sviluppare le nostre tavole grazie ai feedback di rider armati di differenti brand vele perché ci consente di progettarle e migliorarle sempre di più a prescindere dal rig che si abbinerà ai nostri Isonic e questo è certamente un grosso vantaggio per il semplice cliente che si troverà una tavola sempre performante al massimo a prescindere dalla marca della sua vela.

ABC: Gli Isonic 2017 in che cosa diventano migliori rispetto ai 2016, su quali modelli di tavole lo sviluppo è stato maggiore e su quali aspetti avete cercato di intervenire ?
RV: Ogni anno attraverso il nostro "Slalom Dream Team" cerchiamo di migliore i nostri Isonic testandoli in molteplici spot del pianeta ed in condizioni sempre differenti, quest'anno questo lavoro ha avuto come priorità quella di migliorare gli shape da vento medio e forte, cercando di renderli più facili da gestire in condizioni strong e  più facili in strambata, mentre gli shape più grandi sono stati migliorati per performare sempre più in condizioni di vento leggero, come richiesto a livello Pwa.

 

 

ABC: Con che pinne avete provato e sviluppato le nuove tavole ?
RV: Abbiamo usato 3 brand di pinne diversi per sviluppare gli Isonic 2016: Le Z fins, le Carpenter e le Drake Fins, così da essere sicuri che i nostri slalom fossero competitivi sia con le pinne più care e migliori in circolazione che con una scelta più economica come potrebbero essere le Drake Fins orientata ai puri amatori.

 

ABC: Abbiamo notato che avete introdotto un'altra tecnologia molto esclusiva (la UltraCore Reflex ndr) non pensi che questa scelta possa creare confusione nella scelta dei rider? A chi si indirizza questa nuova tecnologia?
RV: l'UltraCore Reflex è la nostra soluzione top di gamma al momento, ed è nata per assecondare la necessità dei professionisti di avere tavole sempre più leggere e rigide per ottenere le massime performance, anche se ciò ha ovviamente un "costo" elevato. Per queste stesse ragioni abbiamo deciso di proporre i nostri nuovi shape anche in un altra costruzione chiamata UltraCore Hybrid Carbon più affidabile e che assicura prestazioni molto simili a quelle dei nostri Carbon 2016, quindi molto più elevati della nostra precedente Wood Series prodotti fino al 2015.

 

 

ABC: Con la partenza di Cyril (approdato in 99 ndr) chi si sta occupando dello sviluppo dei prossimi slalom 2018?
RV: In verità come ogni anno avevamo lavorato allo sviluppo dei nuovi Isonic sia con diversi atleti Pwa che avvalendoci delle sensazioni di semplici amatori per esser sicuri che i nuovi shape fossero gestibili da qualsiasi profilo di rider e non solo da professionisti. Al momento nel nostro piano di sviluppo abbiamo già terminato di lavorare sugli Isonic 2018 avvalendoci sia del lavoro di Matteo, Gonzalo, Tristan, Antoine, Taty, Jimmy, Delphine e Sarah Quita che del mio team di sviluppo in Vietnam che in Martinique, oltre, ovviamente, a me! Più feeds riesco ad avere durante la fase dei test più sono felice e sicuro che la direzione che si sta prendendo è quella giusta.

ABC: Su quali aspetti state già lavorando pergli Isonic 2018?
RV: Al momento posso solo dirvi che tutto il lavoro sui modelli 2018 è stato già compiuto e che la nostra priorità è stata il miglioramento delle performance delle tavole da vento medio e leggero...il resto è TOP SECRET!


ABC: Se dovessi scegliere una tavola slalom della concorrenza per gareggiare su quale linea cadrebbe la tua scelta?
RV: L'anno scorso quando ero a Maui con il mio amico Daniel (Fanatic) avevamo scommesso che se avessimo vinto il mondiale slalom Pwa 2016, l'altro si sarebbe dovuto far fotografare con la tavola dell'altro .... La scommessa, come sapete tutti, l'ho vinto io , ma ancora non ho visto la sua foto a bordo di un nostro Isonic ;), mentre l'anno prima aveva vinto lui... Al di là di tutto avere una concorrenza così agguerrita è una cosa buona e spero che a breve torneremo a fare windsurf insieme ed a scambiarci le nostre tavole ;) !

 

 

 

ABC: Grazie Rèmi per il tempo che hai voluto dedicare ai nostri lettori!
RV: Grazie a voi per lo spazio che mi avete concesso e W il Windsurf!

 

 

 ENGLISH VERSION

ABC: After so many years of greatly apreciated boards by amaterurs, pro surfers and testers from all around the world, finally last year you came back to the edge of slalom PWA with an Italian rider, Matteo Iachino. In your honest opinion, is it the sign that you have found the right rider or you had the best boards on the market of 2016?
Rèmi Vila: It’s already years when Matteo was on F2 that I notice that he have a enormous potential, he ask to join us but we can’t at this time. And 2 years ago we lost tragicaly one of our best Team rider and Italian friend, so when Matteo ask us to join it was also perfect for us as we was looking for him too, he was a good Alberto friend and more than promising to reach the gold. After Bjorn win in 2011, we was very close to win again with Bjorn, Alberto and Cyril as they finish respectively Vice World Champion in 2012, 2013 and 2014. Matteo is really focus on his target and did it : 2016 Pwa Slalom Champion and look like this year is even more hungry to win and wish him the best to achieve his goal.
ABC: Do you think that Antoine Albeau  will start as always as favorite or the success of Iachino is the beginning of a new series of victories, as happened to Antoine and Bjorn?
RV: I don’t think so Antoine will be the favorite this year as many racers are pushing really hard like Matteo, Pierre, Julien, Ross, Pascal, Taty, Gonzalo and Cyril. You know is difficult to say that as many thing can happen but sure it’s the worst I can wish him ;) Antoine will be the guy for sure to beat on foil and for this fight we have Gonzalo who will be our man for that with new boards and Foils who are coming up.
ABC: Matteo rides P7, Gonzalo rides Severne and Taty rides GA… all your top riders have different rigs, so pretty different feelings. Is this a problem during the tests?
RV: Would it not be better if everyone rides the same sails (like Fantic & NS) I think the opposite, it’s a great chance to have our riders on different sail brands, this help us to make our boards working as best as possible on all sail brands so any customers will feel confident to buy and iSonic what ever sail brand they have.
ABC: What will make the 2017 iSonics better than the 2016 ones? Which were the board sizes more subjected to development?
RV: Every year we try to improve with the Slalom Dream Team in various different places and conditions and this year the priority was medium and small boards. The improvement is on small size and medium size as they are much more easy to push to the limit who is beyond the 2016 and much easier in jibe. The bigger ones are even more light winds orientate as PWA slalom events are competing in more and more light conditions.
ABC: Which fins do you mainly use for the tests?
RV: I use 3 different brands like Z Fins, Carpenter and Drake, so this to make sure that the iSonic work well with expensive fins for PWA use but also affordable fins like Drake for normal customers.
ABC: We noticed you have adopted a new construction technology beside the standard one: the UltraCore Reflex Carbon. Could this double choice make amateur users confused? Which kind of rider does this technology suit better?
RV: The UltraCore Reflex Carbon is our top end construction at the moment, the board are even more light and stiffer too, recommend for maximum performances but is also have a price. The reason why we have also have the UltraCore Hybrid Carbon more afordable who have similar performances as the 2016 Carbon and much better than the Wood ones we have until 2015.
ABC: Cyril left the team, so who is now taking care of the next year boards development?
RV: We was always working with a max of Pwa riders but also week en slalom riders to make sure that the boards will suit ever bodies but not only top riders. 2018 is already done and we work for this millesime with Matteo, Gonzalo, Tristan, Antoine, Taty, Jimmy, Delphine, Sarah Quita but also my Vietnam and Martinique Team and me. More feed back I get, more I am happy to make sure we are not going in the wrong direction.
ABC: On which aspects are you working for 2018 iSonic?
RV: As I say all done for 2018 and we try to improve everything again as every years and this year the priority was on the medium and light winds boards but can’t say more ;)
ABC: If you had to, which competitor brand slalom board would you choose?
RV: Last year in Maui with my friend Daniel we make a bet for the 2016 PWA Slalom Men Champion, and this time I win, still waiting for his photo on an iSonic ;) , the year before he win, so it’s a very good emulation and hope we met again soon to windsurf together and exchange our boards for fun.

ARTICOLO IN ESCLUSIVA PER ABCWINDSURF
VIETATA OGNI RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE NON AUTORIZZATA

Read 34598 times Last modified on Lunedì, 27 Febbraio 2017 22:13
Login to post comments

About ABC

ABC Windsurf è una consolidata community online di windsurfers Italiani race oriented. 

Buone strambate

ABC Staff

©2017 ABC Windsurf. All Rights Reserved. Designed By Irarref21

Search